L’ESTATE ASSOLUTA

L’ESTATE ASSOLUTA

Negli articoli precedenti abbiamo visto che l’estate è una macro stagione fredda come l’inverno ma distante da esso per profondità e croma. L’Estate Assoluta è nella sua macro categoria la stagione che ha più contrasto ed è per questo che molto facilmente viene confusa con un inverno, in particolare con l’Inverno assoluto e, difatti, condividono una buona parte di colori. Tuttavia l’Estate assoluta conserva alcune sue peculiarità che adesso vedremo insieme.

LE CARATTERISTICHE DELL’ESTATE ASSOLUTA

La donna nella prima foto è Claire Foy, la bella attrice che ha interpretato la regina Elisabetta II nella serie tv “The Crown”. Lei, così come il personaggio che ha interpretato, è un’Estate Assoluta ed entrambe sono il prototipo della stagione: capelli castano cenere, pelle chiara e rosea, occhi azzurro intenso. Non c’è traccia alcuna di calore nel loro viso, l’aspetto è algido, trasparente, cristallino come le acque di un’isola sperduta nel pacifico. La stagione racchiude quindi un concetto di delicatezza con un tocco di brio, ed è per questo che mai un’Estate assoluta ha occhi scuri e difficilmente ha una pelle olivastra, gli occhi sono di solito in gradazioni di blu vivace o, meno comunemente, di verde acqua. L’incarnato si presenta di solito rosato oppure giallino ma con un’evidente sottotono blu. I capelli sono solitamente castano chiaro o medio, raramente molto scuri o molto biondi. Nel complesso però rispetto ad un inverno si percepisce maggiore morbidezza: le sopracciglia risultano più tenui, gli occhi meno contornati, la pelle ha un’impercettibile patina cipria che la rende vellutata. Naturalmente questo non è sempre evidente alla prima occhiata, è con lo swatch test che si hanno risposte più chiare e spesso inequivocabili.

Bianca Balti è un esempio classico di estate assoluta e rappresenta bene anche l’inganno che la stagione può indurre ad un’osservazione superficiale: i suoi occhi brillanti lasciano subito pensare ad un inverno, ma è un’estate e ce lo dimostrano i colori chiave: nella prima foto porta molto bene l’abito color avio, nella seconda foto con il nero risulta severa. Anche il trucco forte non le rende giustizia: le labbra rosse tolgono il focus dal suo sguardo e le indurisce i lineamenti. Eh no, non è un inverno 🙂

Ma il vero problema per un’estate assoluta è rappresentato dai colori caldi. Abbiamo visto che i colori invernali non risultano ottimali per un’estate assoluta ma con toni autunnali o primaverili il risultato è davvero penalizzante. Kimberly Williams nella foto a sinistra è stata notevolmente “scaldata”: capelli con schiariture caramello, abbronzante tanning dorato, trucco occhi aranciato, abito e accessori in ocra. Nel complesso non ottiene un piacevole effetto baciata dal sole, sembra cotta e le guance assumono un tono innaturale. Il viso nel complesso sembra segnato, poco disteso. Nella foto di sinistra, dove indossa i suoi colori, il suo colorito è fresco, omogeneo, i lineamenti riposati, sembra più giovane anche se la foto è più recente dell’altra.

CONSIGLI SULL’ABBIGLIAMENTO

Da quanto detto emerge quindi una stagione fredda, dal contrasto e croma medio, profondità medio bassa. I colori migliori sono i blu (quasi in tutte le tonalità), i viola a base blu, gran parte dei grigi, i rosa lavanda, le tonalità di fucsia a media saturazione, i verdi nelle tonalità petrolio e teal. A differenza dell’estate soft, spesso mal regge tonalità spiccatamente polverose e anche molte tonalità scure, che su estate soft profonda funzionano, possono risultare cupe e pesanti, allo stesso tempo però non riesce a portare bene il croma pieno dell’Inverno Assoluto e ne esce sovrastata. Tuttavia molti colori sono simili, quello che cambia sostanzialmente le due stagioni è soprattutto un discorso di contrasti: mentre l’inverno assoluto veste bene una certa drammaticità, l’estate assoluta deve mantenere maggiore delicatezza e minimalismo. Il rosa lavanda le inverno lo abbineranno bene al nero, l’Estate Assoluta lo porta a tinta unita o abbinato al grigio. Il bianco e il nero, come abbiamo visto, non sono colori top per la stagione ma rispetto ad altre estati possono essere utilizzati senza che vadano a sovrastare troppo, ad esempio sostituendo il bianco ottico con un bianco più spento e utilizzando neri velati o con abbondante scollatura. Assolutamente da evitare, invece, tutte le tonalità calde specie quelle in modo spiccato come ocra, ruggine, arancione, giallo banana, verde oliva e beige.

IL TRUCCO PER L’ESTATE ASSOLUTA

I consigli relativi al trucco dedicati all’Estate Assoluta non sono troppo diversi da quelli che abbiamo visto per l’Inverno Assoluto e si possono riassumere affermando semplicemente che la gamma dei colori deve essere decisamente fredda. La differenza fra le due stagioni è nella scelta di toni calibrati alla delicatezza tipicamente estiva del viso: gli occhi vanno ombreggiati meno, quindi il nero va ben dosato e anche i rossetti devono essere meno saturi, meno brillanti. Gli ombretti migliori sono i marroni freddi e i tortora ma funzionano bene anche i grigi, mentre per un look più colorato è buona la gamma dei viola a base blu e i punti luce rosa. La scelta del rossetto è sempre a base rosata, si parte dai nude (da abbinare ad occhi decisi), passando per rosa medi fino ad arrivare a tonalità lampone non troppo accese. Di conseguenza anche i fard vanno scelti sul rosa tenue ed è importante fare attenzioni alle terre che si usano per il contouring: spesso risultano troppo calde e possono fare chiazza arancione invece che ombreggiare con naturalezza! è necessario prenderne una a base tortora.

Emily Blunt indossa qui alcuni esempi di look buoni per la sua stagione: lo smokey tortora con labbra nude rosato, occhi definiti ma luminosi e rossetto rosa peonia, occhi morbidi e delicati con labbra lampone.

COSA POSSO FARE AI CAPELLI?

Ben poco. L’estate Assoluta deve preservare il suo contrasto naturale, che la differenzia dalle altre estati ed è il suo punto di forza, quindi schiarire può non essere una buona scelta. Inoltre non tollera tracce di calore, leggere schiariture e riflessanti possono dare alla chioma un riflesso dorato che toglie luce e freschezza al volto di chi appartiene a questa stagione. Se si vuole lavorare la chioma con schiariture leggere, per evitare il riflesso arancio, i capelli vanno comunque molto schiariti e poi tinti con riflessanti silver. Le Estati Assolute più chiare possono tentare la via del biondo, a patto che sia chiarissimo e riflessato perla.

Nella prima foto vediamo un castano cenere naturale, il colore più diffuso fra le Estati Assolute e in generale quello che funziona meglio. Nelle foto successive vediamo invece un lavoro di schiariture e un biondo chiarissimo che possono essere le scelte indicate per chi desidera fare un cambiamento: la parola d’ordine è sempre tonalizzare, niente tracce di calore.

LA SCELTA DEGLI ACCESSORI

L’unico metallo che funziona è quello in tonalità argento, quindi oro bianco, platino, argento, acciaio, Le pietre devono essere in colori freddi, ottime sono le acquemarine, i turchesi, il quarzo, il topazio rosa, diamanti e zirconi, ametiste, opali, calcedonio, iolite e anche le perle. Sciarpe e cappelli vanno presi nei colori top della stagione, per quanto riguarda invece scarpe e borse, essendo non in vicinanza al viso, è possibile sceglierle con maggiore libertà ma consapevole che le tonalità del grigio, del rosa e del blu funzionano meglio da passe-partout.

E questo è tutto. La prossima volta inizieremo una macro stagione nuova, molto diversa da quella trattata oggi: la Primavera.

A presto 🙂

Torna in alto